Shopper personalizzate: che occasione per il marketing!

Pubblicato : 04/10/2019 14:25:33
Categorie : Vivi Stampegrafica

Shopper personalizzate: che occasione per il marketing!

Ci si avvicina, giorno dopo giorno, al periodo natalizio e tra Saldi, Black Firday ed offerte varie i motori dello shopping ben presto si accenderanno. Le aziende, in un modo o nell’altro, sfrutteranno questo momento non solo per “fare cassa”, ma anche come ghiotta occasione per diffondere il proprio brand.

Ogni impresa dovrebbe sfruttare questa grande occasione per offrire la migliore esperienza d’acquisto e per incentivare la notorietà della propria immagine. Solo così gli obiettivi di questo periodo di grandi acquisti saranno raggiunti!

Parliamo qui delle shopper personalizzate, un mezzo decisamente funzionale e potente per moltiplicare le “visualizzazioni” del proprio logo in modo semplice e duraturo. Consideriamo anche il fatto che, generalmente, qualunque prodotto arriva nelle mani dell’acquirente protetto da un packaging di qualsivoglia natura. Bisogna solo scegliere se investire su questo strumento oppure no, se sfruttare quest’occasione oppure lasciarlo fare ad altri.

Shopper personalizzate. Cosa sono?

La definizione è molto semplice! Qualunque prodotto, acquistato on line oppure off line, lo riceverai protetto da un packaging, di cui fanno parte anche le bags o shopper personalizzate. Una busta o sacca personalizzata ha una forza comunicativa assolutamente maggiore rispetto ad una neutra e per questo possiamo considerare le shopper personalizzate uno strumento del Mix Marketing potente ed efficace.

Le funzioni della shopper personalizzata sono molteplici. Certamente vengono utilizzate come involucro per gli oggetti acquistati anche se questo non è che l’obiettivo meno importante in termini di prospettiva, per l’azienda stessa.

Sulla shopper possiamo inserire il nostro logo, le informazioni più importanti sui servizi aziendali, slogan o mascotte, codici sconto e molto altro.

A chi le consigliamo?

La shopper personalizzata è ovviamente consigliatissima per tutte quelle aziende che vendono al dettaglio abbigliamento, scarpe, prodotti cosmetici, oggetti di varia natura, libri e qualsiasi prodotto che abbia bisogno di un supporto pratico per il trasporto. Un altro ambiente nel quale le buste personalizzate vengono utilizzate, con buona ragione, è quello degli eventi di ogni genere. Meeting, fiere, manifestazioni e qualsiasi altro tipo di evento pubblico nel quale ci sia bisogno di consegnare cataloghi o materiale informativo.

Quali vantaggi?

Sottolineiamo nuovamente le ragioni del marketing. Permettere al proprio brand di percorrere chilometri e chilometri, anche per anni, a costo zero, è un vantaggio strategico fondamentale per qualunque azienda. Certo, mi verrebbe da commentare, se la busta è poco resistente, poco adatta al riutilizzo o semplicemente brutta, questa funzione viene a decadere in tempi molto più brevi!

Ulteriore elemento da tenere in considerazione, sempre in funzione di immagine e di brand reputation, è quello legato al messaggio valoriale veicolato. Cosa intendiamo dire con questo? Il discorso è “logicamente” semplice. Se intendo promuovere un’immagine aziendale attenta all’ambiente non posso utilizzare una shopper in plastica. Chiaro il senso? La reputazione di un’azienda viene trasmessa, in generale, non attraverso grandi discorsi e lunghi articoli su un blog o sul “chi siamo” del nostro sito, ma grazie ad azioni concrete e reali.

In generale, per concludere, un investimento può definirsi tale solo quando porta dei risultati concreti e di valore. Il prezzo basso, in genere, non fa scopa con la qualità e ancor peggio contrasta con l’obiettivo dell’investimento stesso causando, in alcuni casi, risultati addirittura contro producenti.

Quali caratteristiche e modelli?

Vista la sempre maggiore diffusione, nel mondo del retail e degli eventi, delle shopper personalizzate, le case di produzione forniscono oggi numerose varianti di materiali, colori, dimensioni e qualità. Quelle in TNT sono tra le più diffuse (tessuto non tessuto), poi ci sono le buste in carta, in carta riciclata, in cotone e in cotone organico, in juta e in nylon.

Esistono quindi molte variabili da tenere in considerazione (e non abbiamo parlato ancora delle tecniche di stampa per la personalizzazione). Per questo consigliamo sempre di rivolgersi ad esperti del settore per quanto riguarda il prodotto e di approfondire la valenza promozionale e comunicativa delle shopper che si intendono acquistare.

Scegliere bene è fondamentale! Una shopper può dire molte cose della tua azienda e se non ce l’hai…anche in questo caso comunichi qualcosa!

Ti suggeriamo di dare un'occhiata anche agli ZAINETTI E SACCHE PERSONALIZZATE. Sono un'ottima alternativa per un packaging elegante e particolare (fortemente riutilizzabile)

Condividi questo contenuto