Il Green Marketing, tra nuova cultura e leggi Europee

Pubblicato : 02/10/2019 11:27:30
Categorie : Prodotti e Novità , Vivi Stampegrafica

Il Green Marketing, tra nuova cultura e leggi Europee

Partiamo dalla DIRETTIVA (UE) 2019/904 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 5 giugno 2019. Già, bisogna anche parlare di legge, perchè se è vero che la nostra cultura (e quella degli altri Paesi Europei), incide ogni giorno sulle scelte che mettiamo in campo, in ogni ambito della nostra vita è pur sempre vero che la Politica, ad ogni livello, è in grado di avviare cambiamenti sociali e culturali sia a breve che a lungo termine.

La direttiva del 5 Giugno 2019 cita, a seguito di un'attenta analisi dell'incidenza della plastica sulle nostre vite e sull'ambiente:

Gli obiettivi della presente direttiva sono prevenire e ridurre l’incidenza di determinati prodotti di plastica sull’ambiente, in particolare l’ambiente acquatico, e sulla salute umana, nonché promuovere la transizione verso un’economia circolare con modelli imprenditoriali, prodotti e materiali innovativi e sostenibili, contribuendo in tal modo al corretto funzionamento del mercato interno.

La direttiva (puoi leggerla integralmente QUI) è un primo grande passo avanti verso una riduzione sostanziale dell'utilizzo della plastica in Europa e ne nostro Paese, ci fornisce tempistiche e dettagli sui prodotti che, nei prossimi anni, verranno gradualmente messe "al bando".

Non mi stupisce che, già da mesi (in qualche caso da qualche anno), le Università Italiane siano tra le prime organizzazioni, nel nostro Paese, ad attuare numerosi progetti in tal senso.

E le aziende?

Beh, per le aziende il discorso è un pò diverso. Le Università svolgono un ruolo fondamentale sia nella formazione delle generazioni future che nella trasmissione della conoscenza all’intera società, ma le aziende? Per loro, spesso, i costi attribuibili alla "riduzione" della plastica sembrano inutili o al più eccessivamente gravosi per le proprie casse, ma è davvero così?

E se iniziassimo dal Gadget?

Non vogliamo parlare in quest'articolo di quanto le normative che scaturiranno da questa direttiva potranno influire sui conti economici delle aziende, sarebbe oltremodo impossibile per noi che ci occupiamo di altro... Parleremo invece del Gadget, un elemento del Marketing aziendale, un prodotto, piccolo o grande che sia, che pullula, a milioni di pezzi, in ogni angolo del nostro Paese...

Il Gadget infatti, che si inserisce a pieno titolo nelle operazioni del Mix Marketing aziendale, è e sarà sempre un elemento distintivo, che trasmette valori e messaggi di Brand, che evidenzia le peculiarità dell'organizzazione e che lascia, nelle tasche delle persone, un'immagine o un messaggio pubblicitario utile e spesso necessario allo sviluppo dell'impresa. C'è anche da dire che, se ciò che accade all'interno delle mura aziendali è in molti casi "nascosto" agli occhi del cliente, il gadget è invece ben visibile e rappresenta un fondamentale "biglietto da visita" per il mondo esterno.

Sempre più aziende, oggi, stanno sviluppando la sensibilità al prodotto eco-sostenibile riducendo il più possibile l'impatto ambientale provocato. D'altro canto, con la nascita di questa rinnovata cultura ambientale, l'attenzione delle persone si sposta giorno dopo giorno verso quelle aziende che distribuiscono Gadget orientati al business eco-friendly.

E' un'occasione, quindi, per ogni azienda Italiana quella di promuovere il proprio marchio e la propria mission "anche" grazie ad un Gadget ecologico e rispettoso. Il cliente se ne accorge e si protegge l'ambiente. Nasce proprio in questi anni la cultura del Green Marketing, un nuovo modo di approcciare a tutte le azioni tipiche della promozione aziendale, sviluppando e valorizzando prodotti e servizi in grado di generare un minore impatto ambientale.

Trovi QUI numerosi esempi di Gadget promozionali Ecologici, dal cotone organico al bambù, fino ad arrivare alle borracce in alluminio o altri materiali eco-sostenibili.

Prodotto di grande rilievo (consigliato per una promozione davvero speciale) le BORRACCE PERSONALIZZATE

Articolo scritto da "Ufficio ricerca e sviluppo prodotto"

Condividi questo contenuto